Archivio per giugno, 2008

L’Italia non sarà la prima

Posted in Distribuzione with tags , , , , on giugno 22, 2008 by Casty

La Sony Pictures Releasing Italia, tramite il suo sito web, rende noto che The Spirit uscirà in Italia giovedì 25 dicembre e non più il 24 come inizialmente previsto. Una scelta alquanto logica, considerando che molti cinema il 24 dicembre programmano al più 2-3 spettacoli per film, e molti restano chiusi.

Credo si tratti del primo caso di uscita cinematografica nel giorno di Natale per il nostro Paese. Nel resto del mondo, invece, è una cosa che accade con maggiore frequenza.

Curiosità: uscendo il 24 dicembre, l’Italia sarebbe stata la prima a far uscire il film nel mondo.

Annunci

Miller sulla Computer grafica di Spirit

Posted in Film with tags , , , , , on giugno 22, 2008 by Casty

Frank Miller ha rilasciato interessanti dichiarazioni sull’uso della CGI (acronimo indicante la Computer Generated Images – la Computer grafica) in The Spirit.

Miller spiega di essere stato “convinto” da Stuart “Stu” Maschwitz, mago della CGI, ex dipendente della Industrial Light and Magic di George Lucas e co-fondatore della The Orphanage (compagnia di effetti speciali con sede in California), a non esagerare con l’uso di questa tecnica nel film, che tende quasi sempre a penalizzare le intepretazioni degli attori.

Ecco i punti salienti dell’intervento di Miller:

Gli attori, con le loro peculiarità, i loro errori, il loro sudore, raccontano la storia. E la storia è tutto, e solo le persone possono raccontarla. Le persone, attori in carne ed ossa. Quelle in CGI, invece, non sono persone. Stu Maschwitz mi ha aiutato a capirlo. Lui aveva a disposizione l’intero arsenale della CGI ma ha insistito perchè Spirit fosse fedele alla sua anima. Persino quando io volevo fare un’impossibile ripresa della città, lui mi ostacolava, dicendo che poteva “sembrare digitale”. E non mi avrebbe lasciato trasformare un dannato personaggio in finto o digitale, per nessuna ragione. Di qui la mia scena preferita: Spirit salta una cisterna e inciampa. Puro Eisner. Stu vuole solo che Spirit sia quello che in realtà è: una lettera d’amore a New York City, con i migliori talenti che potessimo trovare aiutati da un’abbondante CGI che potrete trovare elegante… o invisibile.

Fonte: ComicBookMovie.com

I poster parlanti

Posted in Film with tags , , , , , on giugno 21, 2008 by Casty

In una sola volta Yahoo! Movies, oramai esclusivista dei poster del film, ci regala due nuove locandine, dedicate ai personaggi di Lorelei ed Ellen Dolan, quest’ultima la compagna di Denny Colt/The Spirit. Cliccateci su per vederle in alta risoluzione:

Yahoo si spinge oltre e fa parlare… i poster stessi. Cliccando sull’immagine sottostante, nient’altro che un collage dei quattro characters posters usciti finora, aprirete una finestra con la medesima immagine dove, passando il mouse sulle singole locandine, potrete ascoltare le quattro attrici pronunciare ognuna la tagline del proprio poster.

Talking Posters

Non c’è che dire, le vie delle campagne pubblicitarie sono infinite…

Trovate tutti i poster di The Spirit nella sezione Posters di questo blog.

Dark Horse smuove il merchandising

Posted in Merchandising with tags , , , , , on giugno 15, 2008 by Casty

Anche riproporre soggetti ispirati al fumetto classico di Eisner può essere un modo per introdurre il personaggio di Spirit al grande pubblico, in modo da preparare il terreno all’uscita mondiale del film. Questo perchè il Nostro non è un personaggio popolarissimo tra i fruitori di cinema quanto tra quelli dei comics.

Dark Horse distribuirà nei prossimi mesi queste due statue. Cliccate sulle immagini per vederle in una risoluzione migliore:

La prima è un mini-busto alto circa 19 cm; sarà distribuita dall’8 ottobre al prezzo di $69.99.

La seconda è una statua classica da 33 cm, in commercio dal 10 settembre a $175.

Poster: è il turno di Silken Floss

Posted in Film with tags , , , on giugno 14, 2008 by Casty

Yahoo! Movies ha pubblicato il secondo character poster di The Spirit nel giro di pochi giorni. Protagonista del ritratto un’altra femme fatale: Silken Floss, interpreta da Scarlett Johansson. Cliccate sull’immagine per ingrandirla:

Come per la locandina di Eva Mendes, anche questa è accompagnata da una tagline, sempre “stampata” sul volto del personaggio ritratto: “In ginocchio, allora” sembra intimare la signorina Floss… Sono ben accetti consigli per una traduzione migliore.

Trovate tutti i poster usciti finora nella sezione Posters di questo blog.

Ancora Eva

Posted in Varie with tags , , on giugno 10, 2008 by Casty

Meno curve, più affascinante. E’ il paradosso che ci propone Gus Larking mentre analizza il nuovo poster di The Spirit con Eva Mendes. Ecco la traduzione del post sul suo sito Movie Poster Addict.

Considerando che il cast di Spirit include nomi come Samuel L. Jackson e Scarlett Johansson, è un po’ sorprendente che Eva Mendes ottenga il suo secondo character poster. Gli altri, invece, non ne hanno.

L’idea forse è sempre la stessa. Preservare i poster dei personaggi principali per una data più vicina all’uscita del film, che è soltanto a dicembre.

Comunque è interessante paragonare questo con il precedente poster di Eva Mendes. Quel poster quasi parlava, aveva un sacco di, ehm, curve, ma poco più di quelle. Questo nuovo poster non solo è visivamente più interessante, ci dice di più sul personaggio ed è, per questo, affascinante.

L’ho già detto ma è importante ribadirlo. La campagna pubblicitaria mi sta colpendo per come è inaspettatamente incentrata sui personaggi. Mi aspettavo qualcosa che puntasse di più sulle rappresentazioni ma devo dire che mi fa piacere che questo non sia stato il caso. Questo film sembra sempre più interessante.

In questa pagina trovate la traduzione sugli outdoor poster, in quest’altra quella sul teaser.

Chi è Gabriel Macht

Posted in Varie with tags , , , , on giugno 8, 2008 by Casty

Gabriel Macht è nato a New York il 22 gennaio 1972. E’ alto 1 metro e 84 centimetri.

Gabriel Macht con la moglie Jacinda BarrettEsordisce sul grande schermo nell’86 con la commedia Why Would I Lie? di Larry Peerce. Diventa quindi volto noto della TV americana, recitando in serial di successo come Beverly Hills, 90210 (1 episodio), Sex and the City (1 episodio), The Others (13 episodi) e Numb3rs (1 episodio); intanto ottiene ruoli secondari in pellicole come Behind Enemy Lines (2001), Bad Company (2002) di Joel Schumacher, La Regola del sospetto (2003) al fianco di Al Pacino e Colin Farrell, Una canzone per Bobby Long (2004) con John Travolta (personaggio che Gabriel stima moltissimo) e Scarlett Johansson e in The Good Shepherd insieme a mostri sacri come Robert De Niro (anche regista), Matt Damon e Angelina Jolie. Il 19 settembre di quest’anno uscirà Whiteout, thriller nel quale recita anche Kate Beckinsale.

The Spirit, nel quale sarà il protagonista, è indubbiamente la sua grande occasione per compiere il salto di qualità e ambire all’olimpo hollywoodiano, cosa che non è riuscita a suo padre, Stephen (classe 1942), attore ancora in attività mai andato oltre le serie televisive.

Attivo nel mondo del teatro e accanito tifoso degli Yankees di New York, è sposato con la collega Jacinda Barrett (nella foto, i due insieme), che nell’agosto del 2007 lo ha reso padre di Satine Anais Geraldine.